Progetto Risorsa Terra

“Sviluppo, trasferimento e adattamento di buone pratiche per la sicurezza nutrizionale di bambini e mamme
nelle regioni meridionali del Burkina Faso”


Genesi del progetto

Nel 2014 la Regione Veneto attiva un tavolo aperto a tutte le organizzazioni venete di cooperazione internazionale operanti in Burkina Faso, con l'obiettivo di definire un'iniziativa consortile sui temi dello sviluppo sostenibile da promuovere nel quadro di un accordo tra Regione Veneto e Fondazione ACRI. Partecipano ai lavori del tavolo: ACSA, AES-CCC, I Care e ProgettoMondo Mlal
Nasce così il progetto "RISORSA TERRA: Sviluppo agricolo ecosostenibile a favore delle comunità rurali in Burkina Faso in un’ottica di sicurezza alimentare e lotta alla malnutrizione". Il progetto partiva da quanto le 4 organizzazioni già stavano svolgendo in Burkina Faso nel settore dello sviluppo rurale sostenibile, della promozione del ruolo della donna e della lotta alla malnutrizione, con l’obiettivo di mettere in relazione le attività promosse da ognuna e favorire la nascita di possibili sinergie.
I risultati raggiunti, uniti al clima di cooperazione e scambio instauratosi, hanno convinto le organizzazioni promotrici a ricercare opportunità per capitalizzare e sviluppare l’intervento consortile realizzato. L’occasione è stata il bando del 2016 dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS) per la concessione di contributi a iniziative di sviluppo nei PVS, al quale le realtà coinvolte hanno partecipato, ampliando la partnership ad altri enti e presentando così questo nuovo progetto: "RISORSA TERRA. Sviluppo, trasferimento e adattamento di buone pratiche per la sicurezza nutrizionale di bambini e mamme nelle regioni meridionali del Burkina Faso".

Partner in Italia

AES

AES-CCC

Ente capofila, responsabile della realizzazione delle attività nella regione di Centre Est, in coordinamento con i partner locali Bissakoupou e UAFCGS
ProgettoMondo

ProgettoMondo Mlal

Responsabile della realizzazione delle attività nella regione di Centre Ouest e Sud Ouest, in coordinamento con la locale Direzione Regionale di Salute
ACSA

ACSA

Partner collaboratore per l’implementazione delle attività a Centre Ouest
I CARE

I CARE

Partner collaboratore per l’implementazione delle attività a Centre Est
REGIONE

REGIONE VENETO

Partner responsabile del monitoraggio del progetto e delle azioni di comunicazione in Italia
ETIFOR

ETIFOR

Partner che apporta expertise tecnica
FERRERO

FERRERO

Partner che apporta expertise tecnica e risorse finanziarie per il cofinanziamento
ISCO

ISCO

Partner che apporta expertise tecnica

Partner in Burkina Faso

UAFCGS

UAFCGS

Union des Associations des Femmes de la Commune de Garango pour la Solidarité
DRS

DRS

Direction Regionale de la Santé de Sud Ouest
ABP

ABP

Association Bissakou Pou (Garango)

Zone di intervento

OBIETTIVI

  • Promuovere l’empowerment delle donne rurali con particolare attenzione ai temi della sicurezza nutrizionale
  • Migliorare le performance e la sostenibilità dei servizi pubblici per la sicurezza nutrizionale
  • Aumentare la resilienza delle famiglie rurali agli stress nutrizionali

Da un punto di vista dei contenuti, la nuova iniziativa è stata orientata ad un duplice obiettivo strategico:
  • Diffusione e scambio di buone pratiche tra le organizzazioni promotrici
  • Sperimentazione e sviluppo delle pratiche esistenti

Cosa facciamo

A Centre Est AES-CCC diffonde le buone pratiche di salute comunitaria messe a punto da ProgettoMondo Mlal. Inoltre, con il supporto di ETIFOR, sviluppa le esperienze di trasformazione agroalimentare dei Prodotti Forestali Non Legnosi (PFNL) già in atto e sperimenta la creazione di aree protette per la diffusione degli alberi di karitè. Infine assicura appoggio operativo a I Care per il rafforzamento dell’unità di produzione di burro di karitè gestita dalla federazione di gruppi e associazioni femminili del comune di Dialgaye. 

 


A Centre Ouest, grazie all’appoggio operativo di ProgettoMondo Mlal, ACSA promuove la diffusione sia delle buone pratiche di salute alimentare messe a punto da ProgettoMondo Mlal, sia delle buone pratiche di promozione dei PFNL messe a punto da AES-CCC.

 


A Sud Ouest ProgettoMondo Mlal diffonde la buona pratica di promozione dei PFNL messa a punto da AES-CCC. Inoltre, con il supporto tecnico di ISCO, realizza un test per la produzione di bruchi per alimentazione umana (chenilles).  Sul fronte della lotta alla malnutrizione, testa una nuova modalità di erogazione dei servizi di salute comunitaria, basata sul coinvolgimento di organizzazioni locali. Inoltre, con il supporto tecnico di Ferrero, realizza gli studi necessari a valutare l’impatto del progetto sulla sicurezza nutrizionale delle comunità rurali coinvolte. 

 

Quanto ci costa

I Annualità

Quanto è stato fatto:

A Centre Est

- sono state diffuse le buone pratiche di salute comunitaria tramite l’attivazione di 16 CEN (Cellule Educative Nutrizionali), la realizzazione di 5 causérie educative, uno screening e 5 dimostrazioni culinarie in 16 villaggi di Garango, nonché una formazione di 5 giorni con PMM per 4 animatrici esperte e un’infermiera.

- Orticoltura e pescicoltura: è stata realizzata una pepinière di 5000 piante di karité e una vasca di pescicoltura che si appoggia ad un semplice pozzo irriguo (pratica facilmente esportabile in luoghi ricchi d’acqua). Sono stati realizzati 3 orti comunitari per 35 donne ciascuno e formate 10 donne per orto.

- Per quanto riguarda i PFNL: sono state realizzate formazioni su karité, soumbala e gestione d’impresa e finanziati 6 gruppi per attività di trasformazione di PFNL.

Per quanto riguarda Centre Ouest/Sud Ouest

- Attivazione delle CEN: individuati 46 villaggi (30 a Sud Ouest, 16 a Centre Ouest), formate 49 animatrici e ASBC a Centre Ouest, costituiti 16 Comités Villageoises de Nutrition (CVN), formati 6 agenti di salute del distretto sanitario su ANJE (Alimentation du Nourissant et du Jeune Enfant) e CEN.

- Effettuati screening in 3 Centri di Salute Comunitari.

- Forniti i kit culinari alle 16 CEN.

- Realizzata la raccolta dei viveri per lo stoccaggio e redistribuzione.

- Costituzione di GASPA (gruppi di apprendimento e monitoraggio pratiche ANJE).

- Realizzato lo studio di fattibilità sulle best practices sui PFNL da Etifor.

- Realizzato lo studio per allevamento bruchi alimentari da ISCO.

- Realizzati dialoghi comunitari, formazione del Comitato di Gestione delle donne rurali, attivazione del point focal sulla nutrizione, dimostrazioni sulle buone pratiche ANJE.
@ 2017 ONG AES-CCC
Design by CampagnaroADV